banner
Centro notizie
Con sofisticate apparecchiature di produzione, otteniamo una qualità senza pari.

Quanto paga NU: riemerge un dibattito ricorrente

Aug 06, 2023

Iscriviti alla nostra newsletter gratuitaper ricevere le notizie di Evanston direttamente nella tua casella di posta ogni giorno feriale!

Nota dell'editore: Questa è la prima parte di un rapporto speciale della Tavola Rotonda in tre parti, con la seconda parte – sui dollari che la Northwestern ha pagato alla comunità in passato – che arriverà giovedì. Pubblicheremo questo articolo prima dell'udienza della Land Use Commission della prossima settimana sul progetto di riqualificazione di Ryan Field, prevista per il 6 settembre.

La proposta di riqualificazione dello stadio della Northwestern University e la richiesta di un cambio di zonizzazione per ospitare fino a sei concerti (ridotti dai 10 di metà agosto e dai 12 originali) al Ryan Field ricostruito ha riacceso le richieste di lunga data di alcuni membri della comunità affinché la NU fornisca un pagamento sostitutivo di tasse (PILOT) o altro compenso alla città di Evanston.

Questi sentimenti sono esplosi a causa di una combinazione di eventi aggiuntivi oltre al calcio che NU spera di ospitare e del conseguente rumore, traffico pedonale, automobilistico e di autobus e altri disagi nei quartieri. Alcune parti di Evanston hanno anche parlato di un senso storico più ampio secondo cui la Northwestern non “paga la sua giusta quota” dato il personale della polizia, dei vigili del fuoco e dei servizi medici di emergenza che consuma per alcuni eventi e la terra privilegiata ma esentasse che occupa.

Questo dibattito si svilupperà in una serie di udienze che riguarderanno sia la proposta dello stadio stesso sia i cambiamenti di zonizzazione richiesti per ospitare concerti, a partire dalla riunione della Commissione per l'uso del territorio di mercoledì 6 settembre.

L'ultima proposta della Northwestern, presentata il 17 agosto, include un impegno garantito di 2 milioni di dollari all'anno a favore della città dalle entrate degli eventi, altri 500.000 dollari all'anno da un supplemento per i biglietti dei concerti per le scuole pubbliche di Evanston e una donazione una tantum di 10 milioni di dollari da parte della famiglia Ryan, per da cui prende il nome lo stadio, per un "programma di miglioramento delle competenze tecnologiche della forza lavoro". Queste proposte offrono una riduzione del denaro ricavato dalla vendita dei biglietti e un sovrapprezzo sui biglietti, piuttosto che pagare Evanston direttamente con i dollari dell'università.

Sebbene non abbia mai accettato un PILOTA, in passato la Northwestern ha fornito contributi annuali alla città e ad altri enti, inclusi circa 2,2 milioni di dollari in donazioni a organizzazioni no profit e scuole di Evanston nell’anno fiscale 2022, secondo i dati universitari. NU ha inoltre acquistato un camion dei pompieri per 800.000 dollari su richiesta della città, oltre a versare un totale di 5,3 milioni di dollari in rimborsi per l'utilizzo dei servizi di polizia, vigili del fuoco, acqua e fogne.

Ma a parte il Good Neighbor Fund che esisteva tra il 2016 e il 2021, che prevedeva che la NU fornisse circa 1 milione di dollari all’anno per vari progetti cittadini, l’università non ha alcun accordo pluriennale scritto e legalmente applicabile con la città che copra i contributi che dovrebbe fornire. Fare. (Maggiori dettagli su ciò che fornisce la Northwestern saranno nella seconda parte di questo rapporto in tre parti.)

Tra le università ricche e di medie dimensioni che effettuano pagamenti PILOT, l'Università di Yale fornisce quasi 23 milioni di dollari all'anno a New Haven, nel Connecticut; Il Massachusetts Institute of Technology dona circa 2,3 milioni di dollari all'anno a Cambridge, Massachusetts; e la Brown University ha pagato circa 3,4 milioni di dollari all'anno a Providence, Rhode Island, negli ultimi anni, anche se tale accordo è attualmente in fase di negoziazione. (Maggiori dettagli su ciò che le altre scuole pagano ai loro comuni saranno contenuti nella terza parte di questo rapporto.)

Il dibattito sul fatto se la Northwestern paghi la sua giusta quota è vecchio quasi quanto la stessa Evanston. Come la maggior parte delle istituzioni senza scopo di lucro, l'università è esente dalle tasse sulla proprietà. Ed è una delle poche istituzioni accademiche che hanno ricevuto statuti dall'Illinois prima della fondazione dell'Università dell'Illinois, anche se lo statuto originale lasciava silenziosa la questione dello status di esenzione fiscale della Northwestern.

Nel 1855, la Northwestern ricevette con successo un emendamento al suo statuto dal legislatore statale in cui si affermava che “tutte le proprietà di qualunque tipo o descrizione, appartenenti o possedute da detta società, saranno per sempre esenti da tassazione per qualsiasi scopo”.